Template per la riproduzione di video FLV in Web Signage

Realizzare un template di Web Signage per la riproduzione di un video FLV

Web Signage supporta l’uso di template in grado di valorizzare un campo corrispondente all’indirizzo di un file con estensione FLV (Flash Video). Il risultato sarà una clip in grado di riprodurre il video oggetto di collegamento. Il collegamento altro non è che un indirizzo Internet che punta alla risorsa con estensione FLV che sarà visualizzata all’interno del contesto grafico del template. In questa breve guida vedremo come realizzare un progetto flash da utilizzare come base per il template di Web Signage, grazie all’utilizzo del software Web Signage Template Manager. L’esempio che tratteremo riguarda un template in grado di visualizzare solo il video, ma nulla impedisce di aggiungere altri campi testo, immagine e qualsiasi elaborazione grafica ed effetto a contorno.

Iniziamo subito creando un nuovo documento vuoto in Flash, che chiameremo a titolo di esempio video01.fla.

Apriamo la Libreria dal suo menu, come indicato dalla freccia, quindi selezioniamo l’opzione Nuovo Video…

nuovo flash

All’interno della finestra delle Proprietà video, scegliere un nome qualunque per il simbolo, quindi selezionare l’opzione Video (controllato da ActionScript) Continua a leggere

Realizzare un template per il digital signage in grado di leggere dati XML

Come realizzare un Flash da utilizzare come base per un template per Web Signage in grado di leggere dati in formato XML

In questa mini guida affronteremo il tema del’integrazione di dati in formato XML in un file Flash e come sia possibile derivare da esso un template per Web Signage in grado di valorizzare dinamicamente dei campi basati su questa fonte di dati esterna. Le applicazioni nell’ambito del digital signage sono molteplici. Una fra tutte la possibilità di realizzare cataloghi che rappresentino prodotti, immagini, offerte, etc, ricavando le informazioni direttamente da un CMS o da un gestionale preesistente in grado di generare dati in formato XML.

Per iniziare esaminiamo velocemente la struttura di un file XML:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8" ?>
 <websignage>
    <item>
        <name>Nome Oggetto</name>
        <description>Descrizione Oggetto.</description>
        <image>http://Percorso immagine oggetto</image>
    </item>
     <item>
        <name>Nome Oggetto2</name>
        <description>Descrizione Oggetto2.</description>
        <image>http://Percorso immgine oggetto2</image>
    </item>
</websignage>

Continua a leggere

Connessione Internet mobile UMTS o HSDPA nel Digital Signage

La flessibilità offerta da un sistema di digital signage distribuito, dove i player possono essere dislocati ovunque vi sia un accesso ad Internet, apre delle prospettive interessanti per l’utilizzo di connettività UMTS o HDSPA. In particolare per quei luoghi dove non si può contare su una infrastruttura di rete preesistente, wireless/wired, oppure risulti antieconomico procedere a cablaggi.

L’adozione della connettività mobile potrebbe però apparire costosa, sia perché bisogna attivare una scheda per ogni player, anche in un contesto comune dove sarebbe sufficiente un gateway centralizzato, sia perché le formule di tariffazione, soggette a vincoli e condizioni d’uso particolari, rischiano di incidere sui costi, anche inaspettatamente rispetto ad una prima valutazione teorica.

Analizzando il comportamento del software player di digital signage della piattaforma Web Signage, in relazione alla ottimizzazione di banda, ai tempi e frequenze di connessione, il tipo di utilizzo, in funzione dei diversi criteri tariffari, cercheremo di effettuare le giuste valutazioni ed offrire uno strumento di analisi dei costi coerente con qualsiasi ambito uso, sino al punto di definire dei criteri generali per giungere alla individuazione di un costo mensile che non superi 10 euro. Continua a leggere

Costo di un sistema di Digital Signage, due modelli di implementazione a confronto.

Lo sviluppo di un progetto di digital signage può essere  un opportunità di business assolutamente innovativa e promettente. Chiunque ritenesse cimentarsi in una tale attività, a prescindere dal modello che intende sviluppare, deve pianificare un business plan quanto mai dettagliato, che preveda tutti i costi, diretti ed indiretti e che consenta di determinare il ritorno degli investimenti con una certa precisione.

In questo articolo ci limiteremo ad effettuare una riflessione sulla valutazione dei costi della piattaforma software di gestione di un network di digital signage. Immagineremo altresì che tutte le altre principali  voci di costo siano determinabili con una certa precisione. Parliamo in particolare dei Display, le location, gli impianti di rete,  tutti elementi con caratteristiche specifiche e determinabili a prescindere dal modello applicativo adottato.

Riguardo invece la piattaforma software e i relativi costi di gestione, molto dipende dai modelli pricing, differenti per le vaie soluzione offerte. Su questo concentreremo le nostre riflessioni.

Continua a leggere

Asus Eee Box come player per il Digital Signage e Bluetooth Marketing

Asus Eee Box come player per il Digital Signage e il Bluetooth Marketing

Nell’ambito dell’architettura di Web Signage, per la riproduzione dei contenuti multimediali su display e l’invio di contenuti bluetooth per dispositivi mobili, è necessario disporre di un PC che esegua il software player di digital signage.
Alla luce di questa esigenza, dei prodotti di notevole interesse possono essere i PC del segmento small desktop. In particolare abbiamo preso in considerazione l’innovativo pc desktop della Asus: l’Eee Box.
Le caratteristiche di questo mini pc si sposano pienamente con quelle necessarie per l’utilizzo all’interno dell’architettura di Web Signage. In particolare spiccano il costo ridotto rispetto ad un comune PC, le dimensioni ridotte (solo 27mm x 220mm x 177mm) ed il design accattivante nel caso di una soluzione a vista.
Per l’utilizzo come player per digital signage sono sufficienti pochi e semplici accorgimenti, che andremo ad analizzare dopo una breve recensione del prodotto.

asus eeebox

Continua a leggere

Architettura di Web Signage

Iniziamo la serie di articoli tecnici su Web Signage partendo dall’analisi dell’architettura, dei termini e definizioni dei componenti e dal criterio di produzione dei contenuti multimediali a partire dal concetto di template basato su Flash.

Architettura

Web Signage si basa sulla seguente architettura:

 architettura-websignage

  • I Server presso il Data Center eseguono il software server ed ospitano il database per la gestione ed archiviazione centralizzata dei dati relativi al network di Web Signage Continua a leggere

Il ritorno degli investimenti nel Digital Signage

Come ogni nuova tecnologia, l’analisi dei costi e dei benefici è il primo passaggio per la valutazione di un investimento in una piattaforma di digital signage. Ogni considerazione in tal senso deve partire dalla tipologia di impresa e dalle strategie di marketing ad essa correlata, che possono essere legate all’incremento degli acquisti, diffondere e consolidare un marchio, lanciare un nuovo prodotto, promuovere sconti ed offerte, o ancora ottenere ricavi dalla diffusione di pubblicità in network per conto di clienti terzi.

In ogni caso, sia che si intenda promuovere direttamente i propri prodotti o rivendere degli spazi, la catena di valore legata alla sviluppo di un progetto di digital signage si sviluppa in diverse fasi, a partire dalla creazione dei contenuti sino alla loro pubblicazione:

Catena del valore nella produzione dei contenuti

A seconda dell’organizzazione, alcune di queste funzioni possono essere assegnate all’esterno o gestite utilizzando risorse e competenze preesistenti.

Ma analizziamo i due modelli di business principali, ovvero, il caso della promozione diretta e la rivendita di servizi e spazi pubblicitari. Continua a leggere