How I met your Proximity Marketing

La tematica del Proximity Marketing è stata esposta dettagliatamente in una serie di post di questo blog e in qualche modo, lo sviluppo della piattaforma del software di Digital Signage Web Signage è permeato da questo concetto in tutte le sue sfaccettature e interfacce.
Come operatori del settore, il nostro lavoro quotidiano è quello di dialogare con i nostri clienti, immaginare nuove soluzioni, sperimentare e inventare.

Brain storming, scenari, simulazioni…Il pane quotidiano di qualsiasi fucina di idee!
Spesso alcune idee (non di rado le migliori) nascono da episodi fortuiti e inaspettati della vita quotidiana.

Per esempio l’idea che ha portato alla nascita della soluzione di QR marketing integrata in Web Signage è nata in una notte di salsa cubana a Stuttgart (Germania).

Riavvolgiamo il nastro:
Una serata d’estate, senza pioggia (in Germania l’equazione estate = caldo = sole non vale).
Occasione ideale per lavare i panni da stendere fuori in cortile, tra questi tre jeans di una nota casa marca italiana.
Avete presente quei jeans che sembrano fatti su misura per voi?
Quelli che amate sopra ogni altra cosa, che portereste con voi fino alla fine dei vostri giorni?
Proprio quelli!
Fast Forward: Sono di ritorno a casa in compagnia di una splendida ragazza, che per comodità chiameremo Svetlana.
Come potete immaginare, in quella situazione, è difficile dire “cara, aspetta che ritiro i panni…”

Soprattutto se lei si chiama Svetlana!

Ubi maior, minor cessat.

Di buon mattino, quando il maior era cessato, bisognava dedicarsi al minor: rientare i panni.
Gelo, sgomento, incredulità: i jeans erano spariti.
Subire un furto del genere in Germania è una doppia beffa, soprattutto se sei siciliano.
Oltre al danno economico, morale ed affettivo, rimaneva il problema di trovare di nuovo dei jeans con una vestibilità simile a quelli rubati.
Svetlana, arbiter elegantiarum di assoluta competenza, mi consiglia quello che a suo modo è il jeans ideale per me, con un eccellente rapporto qualità/prezzo: serie Denim della H&M, modello Slim, taglia 32-34.

Veni, vidi, emit!

Vado alla cassa, pago, e il commesso mi consegna un buono sconto di 5 € (una elegante scheda in formato carta di credito) da poter utilizzare al prossimo acquisto, da effettuare in una precisa settimana.

H&M Voucher

Lo scopo è chiaro: incentivare il ritorno nel punto vendita, fidelizzare il cliente, creare nuove occasioni di acquisto.

La scheda presenta diversi problemi:

  1. Il mio portafogli contiene: banconote, carta di credito privata ed aziendale, patente, scheda sanitaria, scheda fedeltà, biglietti da visita, etc.
    Le cuciture stanno per esplodere!
  2. Come potete vedere dalla foto, la scheda è fatta di un ottimo materiale.
    Quindi ha un costo non indifferente: una tiratura di 1000 schede costa circa 25 centesimi al pezzo. Per scendere sotto i 10 centesimi, bisogna ordinare almeno 15.000 schede
  3. La scheda ha una data di validità stampata sul retro. Alla sua scadenza, le schede non utilizzate dovranno essere eliminate: spreco economico, danno ambientale (tempo di decomposizione stimato: mille anni).
    Consideriamo anche lo spreco di risorse e l’inquinamento per la produzione…
  4. Le schede fedeltà, voucher e buoni sconto sono delle potenziali bombe ad orologeria per la salute di una coppia.
    Avete presente lo sguardo incarognito del partner quando arrivate alla cassa, dovete pagare e arriva la fatidica domanda “hai la tessera fedeltà – il voucher – il buono sconto” e voi rispondete colpevolmente “l’ho dimenticata/o”?

La ciliegina sulla torta: proprio in quella settimana in cui il buono era valido, mi trovavo in prossimità della filiale H&M.
Faccio subito mente locale e ricordo di aver lasciato il buono in auto, in quel momento parcheggiata nel mio box.
In breve: non sono più ritornato in negozio (pur essendo animato dalle migliori intenzioni) e la H&M ha perso del fatturato.

Verosimilmente la stessa cosa sarà successa a tanti altri clienti (non intendo la storia con Svetlana e il furto di jeans…)

Fatturato che non sarebbe andato perso se…

Se la cassa con doppio display (già presente in negozio) avesse avuto una soluzione di Digital Signage con QR code marketing integrato.

Coupon elettronico

Nel caso specifico, lo scenario sarebbe stato il seguente:

  • l’operatore del reparto marketing avrebbe potuto creare con pochi click un QR code con un buono sconto, valido in un determinato periodo, stabilire limiti di budget e criteri di emissione. Costo di creazione della campagna: zero. Costo del supporto: zero. Costo per lo smaltimento dei voucher non utilizzati: zero. Impatto ambientale: zero
  • Il cliente scannerizza e archivia il codice con il suo smartphone (che a differenza del buono cartaceo o in formato carta di credito, abbiamo sempre con noi)
  • Il cliente ritorna nel negozio e redime il buono
  • Nel sistema viene registrato in tempo reale l’utilizzo del buono e l’amministratore può avere dei report sintetici e dettagliati sulla data e luogo di acquisizione e di redenzione in un dashboard, dove sarà possibile incrociare altri dati e studiare l’andamento nel tempo e le percentuali di conversione.

Per capire il funzionamento di questa soluzione, aprite cliccate sul QR code dell’esempio.

Ebbene, se un giorno avrete tutte le vostre schede fedeltà in una app nel vostro smartphone, se la gestione dei voucher avverrà tramite coupon acquisiti con QR Code dinamici visualizzati su un display di Digital Signage, se a seguito di questa interazione, successivamente al vostro acquisto, potrete ricevere notifiche di offerte in anticipo sui saldi, magari quando vi trovate in prossimità del negozio, ricordatevi che tutto questo è merito di Svetlana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...